La Biblioteca Nazionale di Potenza apre – virtualmente – al pubblico e attiva nuovi servizi di prestito digitale.

Manifestazione di interesse per la selezione di professionisti per incarichi di attività di supporto e collaborazione tecnica al RUP
27 Aprile 2020
Il 2 giugno riaprono altri tre musei lucani
31 Maggio 2020

In queste settimane durante le quali tutte le istituzioni aderiscono all’invito #restiamoacasa per prevenire la diffusione del virus e preservare la nostra salute e quella degli altri, il nuovo Polo Bibliotecario di Potenza in cui sono confluite la Biblioteca Nazionale e la Biblioteca Provinciale di Potenza, nell’attesa di aprire le porte al pubblico nella nuova sede di Santa Maria, sposa l’hashtag #laculturanonsiferma in termini di miglioramento dell’accesso alle risorse.
Per queste ragioni la Biblioteca Nazionale, responsabile della direzione e gestione del Polo Bibliotecario di Potenza, primo esempio in Italia di integrazione di due istituti culturali, ha attivato e potenziato, attraverso il proprio sito: www.bnpz.beniculturali.it, alcuni servizi da remoto, per conservare ed allargare la comunità dei propri utenti.
In attesa di inaugurare ufficialmente il nuovo Istituto – ha evidenziato il Direttore Anna Maria Pilogallo – mettendo a disposizione le tantissime risorse documentarie già allocate (volumi, periodici, incunaboli, cinquecentine, manoscritti, mappe, stampe, fotografie, audiovisivi, libri per bambini e per ragazzi, fumetti, giochi da tavolo) si è deciso di rilanciare e potenziare i nostri servizi online, offrendo ai nostri utenti la possibilità di accedere a decine di migliaia di risorse digitali.
ISCRIZIONI A DISTANZA
Tutti i residenti e/o domiciliati in Basilicata hanno la possibilità di iscriversi ai servizi della Biblioteca compilando il modulo online presente sul sito www.bnpz.beniculturali.it alla voce Iscriviti.
BNPZ – MediaLibraryOnLine
L’iscrizione ai servizi della biblioteca permetterà l’accesso alla piattaforma di prestito digitale MediaLibraryOnLine (https://bnpz.medialibrary.it/home/cover.aspx), a cui la Biblioteca Nazionale ha aderito recentemente. MediaLibraryOnLine, (MLOL) è la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale. Ad oggi le biblioteche aderenti sono oltre 6.000 in 20 regioni italiane e 10 paesi stranieri.
Attraverso la piattaforma MLOL, è possibile consultare gratuitamente una collezione digitale formata da oltre 7.000 risorse acquistate e da più di 1.500.000 di risorse open: ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online (e-learning), archivi di immagini e molto altro.
La piattaforma MLOL consente alla nostra biblioteca di farti sperimentare il prestito digitale, compreso quello interbibliotecario. Si potrà utilizzare il servizio di prestito sia dalle postazioni dell’istituto, quando riaprirà al pubblico, che da casa, dall’ufficio, dalla scuola e non sarà più necessario presentarsi fisicamente in biblioteca per vedere un film o ascoltare musica.
Non solo, alcune tipologie, come file audio e e-book, comprendono anche risorse che possono essere scaricate sui propri dispositivi mobili.
RETE INDACO
La Biblioteca Nazionale di Potenza mette gìà da tempo a disposizione dei suoi utenti anche la piattaforma digitale “ReteINDACO”, dove sono disponibili ulteriori servizi e contenuti digitali (consultazione e prestito di eBook, video, audiolibri, articoli, film, musica, corsi, lezioni universitarie).
Considerato il momento attuale, l’Istituto ha esteso il servizio, mettendo a disposizione, sempre gratuitamente, le risorse commerciali, acquisite nello store di ReteINDACO, a tutti gli utenti del Polo Regionale SBN della Basilicata.
Le risorse digitali ReteINDACO sono integrate nel portale SapereBas, il catalogo elettronico delle biblioteche lucane.

Da qualche giorno è anche online il portale, Io Leggo Digitale: https://ioleggodigitale.dmcultura.it/opac/.do, nato dall’iniziativa di solidarietà digitale “Uniti per ripartire”, avviata da DM Cultura insieme all’ICCU – Istituto Centrale per il Catalogo Unico del MiBACT.
Per tutto il periodo dell’emergenza sono a disposizione sul nuovo portale oltre 2 milioni di risorse digitali gratuite afferenti alla digital library ReteINDACO, scaricabili liberamente e senza bisogno di iscrizione.
BIBLIOTECA DIGITALE
A queste due grandi piattaforme di risorse elettroniche si aggiungono le collezioni, frutto della digitalizzazione di una parte consistente del patrimonio delle due Biblioteche: decine di migliaia di libri, opuscoli e periodici conservati nelle sezioni di storia lucana sono accessibili già da anni sul portale Internet Culturale agli indirizzi: http://www.internetculturale.it/it/64/partner/27755/ e http://www.internetculturale.it/it/41/collezioni-digitali/26253/